[an error occurred while processing this directive] Bottone di Italiaplease, portale del turismo in Italia
Bottone di Pianeta srl, azienda per internet
banner di pianetapress, notizie quotidiane
[an error occurred while processing this directive]

Logo di Giramondo: aperiodico telematico d'informazione, attualità e discussione
09/05/2021

'ANo all'informazione a cottimo che aiuta solo a mantenere il consenso

Archivio

[an error occurred while processing this directive]
visitatori dal
1 Gennaio 1997



 

 

bottone pe la chat!
Chat!

bottone per la bbs
Forum

bottone per le dediche
Dediche

bottone per webmail
Webmail

bottone per comunicare con noi
Comunica

bottoni per le ricerche su internet
Ricerche


24h Repubblica
e ultim'ora

ultime televideo
elenco telefonico
altro che il 12
meteo
progr. TV
cinema mo re
pianeta cinema
mappe
traffico
sport

orari treni
aerei
teatri mo re
concerti
tv
radio
lavoro
istituzioni
associazioni
salute
oroscopo
ecologia
turismo
numeri utili


Bottone logo Siti Web nel web

Libera Comunicazione
World Press Fredom Commitee
Prove tecniche di controllo
Alcei

Logo newsgroupnelle news

Media disinformare
Media TV

28 maggio 2002
"No all'informazione a cottimo!"

free press A Seattle, con l'azione inaspettata di migliaia di persone, il mondo ha scoperto che organismi sovranazionali decidono le sue sorti senza neanche rendere pubbliche le proprie decisioni. Ma a Napoli e a Genova si è scatenato un meccanismo che ha, per l'ennesima volta, messo a nudo il Re. Genova è stata la rappresentazione in grande della realtà sociale che viviamo ogni giorno attraverso le armi di cui si servono gli attori di questo conflitto: i mass media e una moltitudine che fa della comunicazione il suo pane quotidiano.
La definizione di "comunicazione di massa" implica una dinamica che esclude a priori un feedback da parte dei fruitori. Il sistema dei mass media costruisce dei "problemi" necessari a determinare chi esercita la sovranità e chi la subisce. In questo senso l'uso dell'informazione serve a nascondere contraddizioni classiche: l'allarme pedofilia in internet per limitare le libertà in rete quando il 91% delle violenze ai bambini avvengono in famiglie che la moralità comune vorrebbe "normali"; la parruccata delle sette sataniche che pare una prova generale dell'operazione di demonizzazione delle moschee di questi giorni; l'invenzione dell'esplosione della microcriminalità ad opera "degli extracomunitari" mentre si inaugurava la vergogna dei centri di detenzione
Tutto ciò significa che non possiamo considerare "l'informazione ufficiale" come un moloch inespugnabile, ma che è nostro dovere, ancora una volta, insinuare dubbi, fare esplodere contraddizioni, fornire approdi e progettualità a tutte le coscienze libere che stanno dall'altra parte della barricata e si sentono sole e disarmate di fronte al potere mediatico e ai suoi automatismi. Dovremmo rivolgerci agli uomini e alle donne che lavorano dentro le redazioni non come se fossero "illuminati giornalisti democratici" che devono avere più spazio, ma come lavoratori immateriali dell'informazione, che vedono la loro opera mortificata da un comando aziendale arbitrario ed inutile: la notizia serve solo a creare appiattimento e consenso, il giornalista non ha motivo di essere dal punto di vista dell'organizzazione della redazione ma solo dal punto di vista dell'elaborazione del consenso. Giornalisti che vivono la frustrazione di chi viene pagato a cottimo sui pezzi che scrive e di chi deve assolutamente scrivere qualcosa di "vendibile". Il disagio è più diffuso di quanto pensiamo. E' possibile trovare il modo di stabilire una connessione con questi lavoratori, portare il virus della disobbedienza dentro le redazioni, sabotare dall'interno i meccanismi dell'"ingegneria del consenso"?

Anna Petroni
mailto:picnic(nospamm)@freemail.it

Leggi e commenta i nostri articoli:

L'erba sdoganata?
Solo notizie omologate?
Così lontano,così vicino
E' successo qui e ora
Beata ingenuità
La marcia continua
Il film della realtà
Botte da Orbi

Zanzare d'inverno
Aspettando il teletrasporto
La Rivoluzione va in rete
Boicotta la Tv
Il Sogno Americano
I Dannati della Terra


Logo di Giramondo

Le pubblicazioni di Giramondo, da non perdere!

Pianetapress

Pepper

Fabbrica Italiana d'Arte

Rugby

La guerra dei balcani

La storia di Reggio attraverso gli alberi

Presepi

L'Inquinamento Elettromagnetico


Vota il sito!


Leggi le opinioni degli altri e
dicci la tua!

15/06/2002
Ma come mai la gente di sinistra è così superficiale??? Ma davvero credi a quello che hai scritto al di là di qualche intuizione giusta ma banale? Io non ho parole,davvero!!!
Tu cara Anna sei il risvolto della stessa medaglia.Il tuo dramma e di tutta la gente che la pensa come te è che non vi accorgete neppure di essere dei servi di questo sistema al pari degli altri.Vi fanno dire ciò che volete,vi fanno protestare un pò,ma i vari Agnoletto,Casarini eccetera sono i comlici principali dei padroni del pianeta.I veri padroni vogliono istituzionalizzarvi tramite una parvenza di protesta e contestazione definita No global.
Ma vi siete mai chiesto se da altre posizioni politiche-culturali ci possano essere altri tipi di risposte ai problemi che ponete?
No! Non ve lo siete mai chiesto.Voi di sinistra siete talmente arroganti e saccenti che pretendete di rappresentare la verità assoluta.
Sveglia ragazzi...il nemico è da tutt'altra parte!!!

Francesco Mini (151.27.11.7) , Castelfranco di Sotto

15/06/2002
perche la dx no ????
bomber (151.30.172.68) , re

17/06/2002
Destra o sinistra non c'entrano nulla.
Francesco Mini non ha neppure letto l'articolo di Anna, perché è andato, come ci dicevano a scuola, "abbondantemente fuori tema".
O ha "pisciato fuori dal vaso", per usare una metafora più consona....
Si è infervorato nella sua crociata, dimenticando senso e soggetto di quanto scritto, gettandosi lancia in resta contro suoi personali mulini a vento che, purtroppo, non ci è dato di conoscere, visto che non ha detto assolutamente nulla, al di fuori di una vuota retorica.
Il non capire che il problema dell'informazione non coinvolge solo i c.d. "no-global" e neppure la sola sinistra, significa abdicare dal proprio ruolo critico, nel nome di posizioni di comodo ("siamo tutti colpevoli", "anche a sinistra si comportano così", "non è colpa nostra", e via celiando... ).
Ogni giorno abbiamo esempi lampanti di quanto l'informazione di massa sia distorta, massificata, incanalata.
Io non credo che a destra non vedano tutto ciò, che non se ne rendano conto. Lo vedono e lo sanno perfettamente, ma fanno di tutto per difendere una posizione di parte, timorosi che un sano esercizio della critica smascheri il pauroso vuoto di idee di cui sono portatori, comportandosi come quei tifosi che insultano gli avversari anche quando la propria squadra perde e gioca male.
Ma di quel che pensano a destra, francamente, me ne importa ben poco. La realtà è che dovremo sempre più fare i conti con le varie beatificazioni dei padrii pii, con i ministri dell'economia che dicono che tutto va bene, quando aumentano le tasse, crolla la borsa e l'economia si ferma.
Ci troveremo sempre più di fronte all'enfatizzazione della "Occidental way of life", perchè tanto chi muore di fame o di guerre assurde non fa audience...
Buone vacanze e buon Bruno Vespa a tutti.

Claudio (151.38.59.174) , Reggio Emilia

17/06/2002
Il fatto che negli interventi di Bomber e di Claudio mi si consideri una persona di destra stà a significare quanti pregiudizi ci sono nei confronti di persone che non la pensano come loro.
La pensi in modo diverso:sei di destra.Conseguentemente ho sbagliato perchè sono di destra.Accidenti.Mi sa che dovrò rivedere un sacco di mie posizioni...anzi magari le rivedrò completamente tutte.E dirò di più...abbraccerò le posizioni di Claudio,talmente libero e indipendente che dice che "...delle posizioni della destra non gli importa ben poco..."
Leggete,leggete ragazzi!!! magari qualcosa rimarrà anche a voi...

Francesco Mini (151.27.18.184) , Castelfranco di Sotto -Pisa-

17/06/2002
Chi ha detto che sei di destra? Soffri di ipocondria egocentristica?
E per che motivo dovrei preoccuparmi di quel che pensano a destra (non delle "posizioni della destra", leggi, forse qualcosa ti rimane...)?
Siamo in un paese libero (non so per quanto ancora) e non ho nessun motivo per immedesimarmi con chi la pensa come me. Rispetto il loro pensiero, ma finisce lì.
In ogni caso, continui a non aggiungere nulla all'argomento....

Claudio (151.38.59.244) , Reggio Emilia

24/06/2002
Avevo posto in essere un intervento che ninete aveva a che fare con la mia volontà di dare un contributo al problema del giornalismo a cottimo.Pensavo che fosse scontata la direzione del mio intervento...ma forse sono stato molto poco chiaro.E' evidente visto alcuni interventi successivi.Vedrò di essere più chiaro.
Il problema che pone Anna Petroni è un problema reale ma purtroppo non è il solo e neppure a mio avviso il più importante.Cmq rimanendo in tema di stampa e giornalismo tanto per non andare "fuori tema" mi limito a ricordare quanto segue: italia 1994,Berlusconi vinve DEMOCRATICAMENTE le elezioni politiche.Al governo vengono chimati cinque ministri dell'allora MSI-DN.La Sinistra italiana ed europea insorgano gridando allo scandolo e al pericolo di un nuovo fascismo, il primo governo Berlusconi è travolto dagli scioperi di piazza e da una campagna stampa vergognosa che supera i limiti del linciaggio.Austria 2000: Haider,già governatore della Carinzia da diversi anni,vince DEMOCRATICAMENTE le elezioni politiche.L'Europa ordina le sanzioni contro un paese civile e democratico per il solo fatto che Haider sia di destra e figlio (presunto) di una ex SS.Come se le colpe dei padri debbano ricadere anche sui figli.Mi sembra giusto...Francia 2002:al ballottaggio per le presidenziali crolla la sinistra e aumenta se pur di pochissimo il Fronte Nazionale di Le Pan.In tutto il mondo la stampa monta nuovamente il fantasma del fascismo.
Olanda 2002:il leader del partito di estrema destra e xenofobo ( così lo definisce la stampa progressista) Pim Fortuym viene ucciso da un estremista di sinistra.Gran parte della stampa di sinistra da un sacco di notizia errate e fuori luogo.Un grande quatidiano di sinistra italiano scrive:"chi semina vento raccoglie tempesta".Quasi una rivendicazione.
Allora...il problema dell'informazione a cottimo esiste...ma mi sembra che gli interventi di Anna Petroni siano tesi ad andare ihn una sola ed unica direzione politica.Il problema della pedofilia su internet è reale,il problema dei siti dove si inneggia alla violenza contro le forze dell'ordine è reale.Se si vuol guardare lontano sarebbe bene partire da lontano; altrimenti si fanno solo chiacchere banali,anche partendo da presupposti giusti.

francesco mini (151.27.16.158) , castelfranco di sotto - pisa-

24/06/2002
Il fatto che Fortuyn fosse razzista e xenofobo, così come lo sono Le Pen e Haider, è un dato di fatto, non serve tirare in ballo la "stampa di parte", basta ascoltare e leggere quel che dicono e scrivono. Si può semmai dire che come loro lo sono anche Borghezio e molti altri leghisti, pur nel silenzio tombale della stampa italiana che è in mano, per vie dirette o indirette, al capo del governo. Proprio di questo si parla.
Pretendere che l'opposizione non faccia opposizione è demenziale, non esiste il pensiero unico, se non nelle dittature, e oggi come oggi in Italia la stragrande maggioranza degli strumenti di informazione è nelle mani del governo, che piaccia o no.
Quando l'Ulivo era al governo, Berlusconi era libero di strepitare un giorno sì e l'altro pure che vivevamo in un "regime illiberale".
Oggi, che Tremonti racconti balle sulle tasse (che aumentano invece di calare), sull'economia (che regredisce vistosamente), è cosa che non appare su nessuno dei canali di informazione più importanti. Lo stesso sciopero generale, con 3 milioni di persone in piazza, è stato minimizzato, ridicolizzato. Alle ultime elezioni amministrative il polo del cattivo governo ha perso? Benissimo, al martedì di elezioni parlavano solo i giornali di sinistra, la tv aveva smesso da un pezzo di parlarne...
L'informazione, oggi, è assolutamente "drogata" e il giustificazionismo di chi va a cercare col lanternino i casi in cui la sinistra, apparentemente, si comporta male (perchè fa opposizione: orrore! orrore! non s'ha da fare in uno stato liberal-capital-democratico!!!!), non fa altro che confermare lo stato di fatto.
Che è anche alterazione della memoria. Aveva iniziato Berlusconi, col giro della quaglia, dicendo che il suo governo nel 1994 era caduto per colpa di un complotto comunista. Abbiamo riso tutti di gusto.
Le incredibili affermazioni di Francesco Mini, però, fanno pensare che queste idiozie attecchiscono eccome! E' giusto quindi aiutare gli smemorati a ricordare: Berlusconi nel 1994 volle metter mano alle pensioni alla sua maniera, e la piazza si ribellò. Si ribellarono anche parte di coloro che gli avevano dato i voti, visto che alle elezioni successive perse.
Ma non è questo quello che ha fatto cadere il governo. Il governo è caduto perchè prima Maroni ha firmato il decreto salvaladri, poi, vista la sollevazione popolare e il rischio di perdere la poltrona, ha fatto inversione di rotta a 180 gradi, dicendo che non aveva letto ciò che gli avevano fatto firmare (sic!) uscendo, assieme al suo partito, dal governo. Sono stati Bossi e Maroni a far cadere Berlusconi, non la stampa di sinistra.
Ma una bugia ripetuta mille volte, alla fine diventa verità ed a questo serve la pubblicità ed il controllo dell'informazione.
A questo servono i giornalisti a cottimo, che ci sono e lavorano alacremente.

Claudio (80.116.73.227) , Reggio Emilia

27/06/2002
E' inutile continuare a polemizzare noi due.Anche perchè la polemica con chi non vuol vedere al di là del proprio naso mi svilisce troppo.E poi avete sempre ragione voi...che ci possiamo fare noi comuni mortali!?!
francesco mini (151.27.16.103) , castelfranco di sotto - pisa-

27/06/2002
Da che pulpito.....
E "voi" chi, scusa?

Claudio (212.216.141.254) , Reggio Emilia

01/07/2002
15/06/2002
Ma come mai la gente di sinistra è così superficiale??? Ma davvero credi a quello che hai scritto al di là di qualche intuizione giusta ma banale? Io non ho parole,davvero!!!
Tu cara Anna sei il risvolto della stessa medaglia.Il tuo dramma e di tutta la gente che la pensa come te è che non vi accorgete neppure di essere dei servi di questo sistema al pari degli altri.Vi fanno dire ciò che volete,vi fanno protestare un pò,ma i vari Agnoletto,Casarini eccetera sono i comlici principali dei padroni del pianeta.I veri padroni vogliono istituzionalizzarvi tramite una parvenza di protesta e contestazione definita No global.
Ma vi siete mai chiesto se da altre posizioni politiche-culturali ci possano essere altri tipi di risposte ai problemi che ponete?
No! Non ve lo siete mai chiesto.Voi di sinistra siete talmente arroganti e saccenti che pretendete di rappresentare la verità assoluta.
Sveglia ragazzi...il nemico è da tutt'altra parte!!!
Francesco Mini (151.27.11.7) , Castelfranco di
tu hai scritto come citato sopra che quelli di sinistra sono ....
e io ti ho chiesto
quelli di dx no ???
il motivo e questo (visto che poi che sei stato tu a iniziare con i pregudizi )
nel tuo scritto sembra che quelli di sx siano tutti scemi e tutti quelli di dx saggi e inteligenti ....io giustamente che conosco tanta gente sia di dx che di sx mi domandavo se e solo un male di quelli di sx o ci sono anche stupidi li a dx ....
se vuoi i pregudizi li puoi avere tu e non io ....
poi a te chi lo dice che sono di sx ???
nessuno eppure tu mi etichetti subito solo per avere ffatto una domanda assai semplice ....

bomber (151.30.136.227) , re

03/07/2002
Bertinotti e tutti i giottini sono degli ignoranti, cornuti mentecatti che sfogano le loro voglie sessuali protestando contro ciò che vogliono. Il loro cervello in quel momento è come la merda: marrone, puzzolente e molle... Se la si tocca bisogna subito lavarsene le mani... E questo lo dico perchè capita... Riceveranno talmente tante manganellate che il loro centro cerebrale verrà spesso a contatto con l'aria aperta... insudiciano quel poco di buono che resta del mondo
Colui che sa (non rompetemi le palle via e-mail) (80.117.60.65) , Palermo

23/07/2002
Cara Anna, nel novembre p.v. a Firenze si riuniranno gli squadristi di Casarini , Caruso ecc.Metteranno ( spero di no...!!!) a ferro e fuoco la mia città ( anche se non sono fiorentino di nascita lo ono di adozione),la città che amo;FIRENZE!!! Spero che anche qst volta il Re venga messo a nudo e che se succederà come a Genova,ripeto:spero di no,non ci siano giornalisti che parlino di violenze della polizia.
Casarini ha dichiarato guerra allo Stato.Lo aveva già fatto ma...forse i tuoi amici giornalisti "disobbedianti" non se ne sono accorti( ma disubbidienti di che? da cosa?).Speriamo che ci sia davvero una disobbedienza civile.Una disobbedienza che metta al bando i nuovi squadristi intolleranti e razzisti come Casarini e soci.

francesco mini (151.27.16.37) , castelfranco di sotto - pisa-

23/07/2002
Guarda che a Genova è stata la polizia a menare, con l'aiuto di fantomatici "black blocs" sui quali forse non farebbe male indagare un po', anche se questo porterebbe a perquisire certe questure....
Se ci tieni a FIrenze, augurati che Scaccola & Compari in quei giorni siano distratti da altro.
E cerca di togliere le fette di salame che hai davanti agli occhi.

Lisa (151.38.56.230) , Carpi

23/07/2002
visto che scajola non ce piu e facile che non ci siano molti disordini ....
anzi direi proprio che ci sara proprio la pace ....
bomber (151.30.166.97) , re

25/07/2002
Lisa le tue affermazioni mi fanno solo pena.
francesco mini (151.27.8.84) , Castelfranco di Sotto

25/07/2002
Perché ti fanno pena le affermazioni di Lisa? Perché esprime una opinione diversa dalla tua?
Perché ti invita a scendere dal tuo trono di cristallo e guardare la realtà con occhi obiettivi?
O pensi anche tu che i giudici siano tutti "toghe rosse", che le inchieste della Magistratura su tutti gli abusi, i falsi ed i depistaggi avvenuti a Genova (il falso carabiniere ferito, le molotov portate dalla polizia alla Diaz, la sassaiola alla camionetta che nessuno ha visto, Giuliani assassinato a 3 metri dalla camionetta dei carabinieri perchè aveva in mano un estintore, le cariche di polizia contro la folla pacifica, i balck blocs lasciati liberi di scorrazzare, ecc, ecc...) siano solo frutto della perversa volontà dell'opposizione di "demonizzare" il governo?
Che brutta fine, poveri radicali! Usati e gettati da Berlusconi, continuano ad accumulare tutto il loro livore verso la sinistra, come dire "finchè c'è un nemico possiamo combattere!".....
Beh, Francesco, armatevi e partite, ma lasciate perdere i giudizi saccenti...

Valerio (80.116.72.140) , Felegara

26/07/2002
...E Casarini è un emerito idiota.
...Tra un po' verrà fuori pure che gli ottantasette poliziotti feriti si son menati tra loro, o che si son lasciati menare appositamente dai "black blocks" (kissà poi perchè questo nome...
forse si vuole far credere che ci fossero fascisti tra i giottini, e che magari fossero proprio e soltanto loro a fare casino)
....infatti il morto, uno dei tanti che disfacevano la città, era uno di loro no...? Lisa, pensa al salame che hai sugli occhi tu
... ehm, o forse da qualche altra parte... Bomber, guarda che il Berlusca è ancora in carica, e credo che fin che governerà lui,
ogni occasione sarà buona per far casino: in fondo è l'unica cosa che han sempre saputo fare i giovani di sinistra.
XXX (80.207.33.26) , Reggio Emilia, la città rosso merda

26/07/2002
Berlusca di sinistra? Che cavolo dici XXX?
Uno perplesso (212.22.128.63) , Chettefrega

26/07/2002
hei si qui che ce della gente strana ....
bomber (151.30.136.228) , re

27/07/2002
La polizia non mena per niente, evidentemente c'era qualcosa che li doveva fare incazzare... o sbaglio?
Altrimenti tra i requisiti delle reclute della polizia ci sarebbe: sadismo.. e per ora non c'è...
Quegli stronzi dei giottini fanno tanto penalizzare il povero Carlo Giuliani.. poveretto.. a nessuno piace avere un morto sulla coscienza, ma io preferisco che Carlo Giuliani sia morto, piuttosto che abbia ammazzato il poliziotto a estintorate... insomma, preferisco che sia morto Giuliani e che il poliziotto sia vivo...
I giottini e i bertinottiani diranno che sono un assassino, ma se il poliziotto non sparava gli assassini erano LORO.

Colui che sa (80.117.61.200) , Genova

29/07/2002
Colui che sa, il veggente...........
drogo (80.21.96.69) , genova

29/07/2002
No, colui che sa è solo uno che fa finta di sapere ed in realtà non sa un cazzo....
Basterebbe chiedergli di esplorare la storia dell'umanità e vedere quante persone sono morte per il lancio di un estintore.
P.S.: particolare futile, con le revolverate è morta un sacco di gente......

Giuliani è stato assassinato (151.38.56.111) , E nessuno ha colpa.....

29/07/2002
prova DIRE UN POLIZIOTTO CHE E UNA TESTA DI CAZZO poi vedi se non mena .....
bomber (151.30.171.84) , re@libero.it

29/07/2002
Che cosa idiota... Prova a dire in un centro sociale W IL DUCE... poi vedi se sopravvivi
Bertinotti & Casarini (62.11.22.125) , Varese

30/07/2002
Per il lanvio di un estintore? Sei tu che non sai un cazzo... ma se mi inviterai a casa tua sarò contento di ucciderti colpendoti con un estintore, giottino di merda (questo era riferito a "Giuliani è stato assassinato" "151.38.56.111" , "E nessuno ha colpa.....")
Se tu dici ad un poliziotto che è una testa di cazzo ti arresta... è inutile voler aver ragione, minchione... (questo era riferito a "bomber" "151.30.171.84" , "re@libero.it")
Come si può vedere internet è pieno di Teste di cazzo, soprattutto di quei giottini che pur di farsi notare dalle giottine sparano cazzate sui fatti... la verità è che i giottini sono i nuovi hippie all'incontrario... scopano e si riproducono come scarafaggi (ahimè!) e al posto di voler la pace si cercano la guerra.

Colui che sa (80.117.60.152) , Genova

02/08/2002
Io penso che il sintomo di una democrazia sia nella possibilità che partiti, schieramenti e pensieri differenti possano avvicendarsi al governo di un Paese.
E' incredibile che si accusi il centro-destra di essere "fascista" e/o antidemocratico, quando, dopo 1 anno e 3 mesi l'opposizione non ha ancora capito che la campagna elettorale è finita, e che è giusto che questa coalizione governi, visto che è stata scelta dal popolo con un notevole scarto di voti, se poi lo farà male ed in modo sbagliato, saranno gli elettori a giudicare tra qualche anno.
Non credo sia "democratico" fare ostruzionismo sistematico già dal primo giorno in cui l'ex governo è passato all'opposizione (che ne guadagna il Paese?) Non credo sia "democratico" il clima di tensione che si è creato già subito dopo che l'attuale governo si è insediato, clima fomentato subito dai no-global (che hanno associato temi di tutto rispetto con una parte politica che di rispetto e di rispettoso ha ben poco), ed in seguito da sindacati che hanno manifestato e continuano a farlo, non guardando agli interessi dei lavoratori, ma agli interessi politici del loro leader.
Credo sia incredibile che un Presidente della Repubblica che percepisce una pensione di un miliardo di vecchie lire si metta a parlare di giustizia...
Per quanto riguarda l'informazione, non ho visto assolutamente un cambio di linea politica delle televisioni pubbliche nazionali da quando l'attuale governo si è insediato, né parlando delle reti RAI, né parlando delle reti Mediaset, anzi, un lieve cambiamento vi è stato: RAI 2 e RAI 3 hanno incrementato il loro già alto estremismo nelle loro posizioni a favore della sinistra.
Io credo infine che in Italia ci sia veramente la massima libertà, perchè quando un personaggio come Franceschini, carceriere ed assassino di Moro, è libero di scrivere un articolo contenente le sue opinioni e di farselo pubblicare su un giornale come La Repubblica, stiamo parlando di un essere che ha ucciso un uomo soltanto perchè la pensava diversamente da lui, bhè viene da pensare che di libertà di opinione, di parola, di espressione e di stampa, ve ne sia fin troppa...
Moretti povero coglione (80.207.33.26) , Quella rosso-merda

02/08/2002
Caro Moretti,
perche' dovremmo dare retta a uno come te che scrive una sbrodolata di scempiaggini e poi si autodefinisce "povero coglione" nella firma?

Gino Pilotino (212.22.128.63) , Aviano

02/08/2002
Anche l'opinione dei coglioni va accettata.
Soprattutto quando fa divertire, rilassare e dimenticare per un attimo le difficoltà quotidiane.
E, francamente, devo dire che mi sono divertito molto leggendo quelle cretinate, credo che il nostro amico sia pronto per una puntata speciale di "La sai l'ultima?", lo vedo molto preparato...

Melalavo Domenica (212.216.141.212) , Roma

08/08/2002
avete altro da fare???io vado a ibiza,voi scannatevi su destra e sinistra ke tanto merda di qua merda di là mi vergogno di essere italiana!!!!!!ESPANA TE CHIERO!!!(simpatico"colui ke sa"...gli altri tristi tristi)bye
elysa (151.30.10.170) , VERONA CAPUT MUNDI!!!!!!!

09/08/2002
Nello Zingarelli alla voce DEMOCRAZIA potete trovare: forma di governo in cui la sovranità appartiene al popolo che la esercita eleggendo i propri rappresentanti. Purtroppo per certe persone la democrazia risiede nell'assoluta certeza che le proprie idee sian quelle giuste ed inoppugnabili.
Moretti povero coglione (194.244.72.147) , Quella rosso-merda

12/08/2002
Purtroppo per certe persone la democrazia significa poter fare qualsiasi porcata in virtù della maggioranza parlamentare (e non degli italiani, solo il 40% degli aventi diritto al voto ha scelto la casa delle impunità...). Governare un paese significa governare per TUTTI, non per i soli propri interessi particolari. Ma è inutile insistere, tanto non la capite.....
Elysa, cerca di non dire te chiero a ibiza, se non vuoi che ridano di te fino a Malta.....

Lisa (151.37.26.51) , Carpi

13/08/2002
Bei commenti tutti.Alcuni forse fuori tema, altri sopra le righe, altri assolutistici...Soltanto nella nostra attività troviamo la salutare
illusione di un'esistenza indipendente dall'universo intero,
del quale tuttavia costituiamo soltanto una parte
trascurabile.
capitan harlock (212.171.237.83) , bologna

18/08/2002
la realtà del G8 è una, lo STATO difende i privilegi dei potenti...e basta, il povero Giuliano è la vittima immolata sull'altare della "ragion di stato" che vuole Berluskaz e Previti liberi..Sgarbi in Parlamento ecc.ecc.
dess (151.29.64.183) ,

26/08/2002
Io non so lo spagnolo, ma son sicuro che "te chiero" si scrive "te quiero"...ma alla fine a dirlo a voce nessuno se ne accorge... ha lo stesso suono, quindi Lisa invece di dare contro a tutti, pensa prima di parlare ...e rompi poco la minchia! Approvo Noi, l'articolo ha rotto il cazzo e non importa una pippa a nessuno, cambiatelo!!
XXX (194.244.72.147) , Quella rosso-merda

26/08/2002
Ci sono poi persone che si sentono spaziali (vedi Capitan Harlock)...infatti la lingua in cui si esprimono la conoscono solo loro, i valori che cercano di difendere a suon di vuote parole sono di tutti e nessuno in questo mondo credo voglia che il pianeta sul quale vive muoia prima di lui, perchè significherebbe che lui stesso morirebbe. Quindi meno pare spaziali eh!
XXX (194.244.72.147) , Quella rosso-merda

26/08/2002
Concordo con tutti quelli che chiedono di cambiare l'articolo. Quanto a "rosso-merda mi dispiace non riuscire ad esprimermi in una lingua più comprensibile. Cercherò di migliorare, ma le mie parole non sono vuote, così come i concetti che esprimo...forse mancano un pò di volgarità...
capitan harlock (213.45.193.60) , bologna

01/09/2002
Mi rendo sempre più conto della nostra insanabile diversità verso gli altri paesi dell'unione: quello che conta nella nostra vita politica quotidiana è sempre ed in ogni caso distruggere e ridicolizzare l'avversario magari trascinando nell'oblio anche l'intero paese...; nessuno in Francia, in Germania od in Inghilterra si permetterebbe mai di infagare la propria nazione..., purtroppo vedo sempre una GRANDE immaturità democratica : i PANNI SPORCHI vanno lavati all'interno delle nostre case non pubblicizzati ai 4 venti facendoci sempre apparrire in Europa cone i soliti ITALIANI ladri, mafiosi,rozzi, maleducati ed ignoranti...
La dx e la sx si scannano come lupi affamati dimenticando i nostri veri problemi, trascinandoci in proteste ed in discussioni assurde ed insignificanti... : IO VORREI PROTESTARE PER IL COSTO ASSURDO DELLE CASE, PER LA MANCANZA ASSOLUTA DI AIUTI DALLE BANCHE, ( associazioni di strozzinaggio legalizzate ), PER L'INNEFICIENZA DELLE STRUTTURE SANITARIE...., cosa me ne frega dell'art.18 se non riesco neanche a comprare una bicicletta a mio figlio di 6 anni ????? forse sono egoista ma dopotutto nessuno aiuta la mia famiglia ED il governo in primis ( tutti i TIPI DI GOVERNO.....).
Quindi ricapitolando non me ne fraga un emerito CAZZO dei NOGLOBAL, DI BERLUSCONI, DI RUTELLI tanto i vari Agnoletto, Casarini sono stipendiati lautamente dalle proprie associazioni senza considerare gli stipendi ASSURDI DEI POLITICI, compreso quel demente di COSSUTTA che si proferisce un proletario con uno stipendio da 65 milioni al mese, VAFFANCULO TUTTI, che vadino a lavorare in fabbrica e magari BERLUSCONI a fare il lavacessi in autogrill....
Michele (62.98.40.69) , Modena

02/09/2002
Cossutta 65 milioni al mese? Di Euro o di Dollari? Mi sembri un po' suonato, oppure leggi "Libero", che è la stessa cosa...
E negli altri "paesi dell'Unione", come li definisci enfaticamente, le cose vanno in modo diverso? E credi che lasciare la politica nelle mani dei soliti noti, fregandotene un emerito cazzo risolva qualcosa? Aspetti la manna dal cielo? Prova a svegliarti un poco...

Gino (151.37.26.54) , Milano

02/09/2002
Sono disgustato da quello che leggo.
Qui ci sono persone che ancora parlano di destra di sinistra di centro di globalizzazione.
Ci sono persone che inneggiando ai loro idoli di ieri (mussolini etc........) o di oggi (bertinotti and co.........) si scambiano reciprocamente volgarita perdendo di vista il reale problema dei giorni nostri: I ricchi sempre più ricchi i poveri sempre piu poveri.
E sapete la cosa piu bella che hanno trovato da fare andare a genova a napoli o in altre citta del mondo e massacrarsi tra di loro addirittura arrivando ad uccidersi dicendo che lo fanno per la pace dicendo che lo fanno anche per me.
E io guardo alle televisione stupefatto il tutto e mentre migliaia di persone perdono del gran tempo li (spendendo soldi) io muoio di fame.
Ma sapete che con il costo di un biglietto (autobus) roma genova la mia famiglia (siamo 9) mangia per 1 mese.
Vi chiedo se qualcuno di quei "bravi" ragazzi che a genova hanno "combattuto, distrutto, picchiato" per la "pace" siano mai stati qui da me si qui in angola ad aiutarmi o almeno ci abbiano mai pensato invece di andare a giocare a fare i super eroi in giro per il mondo venire qui da me o se qualcuno di loro abbia mai mandato mille lire ( o eruo che dir si voglia) qui per aiutarmi.
Pensate che li, all'ultimo piano di quella banca nel palazzo piu alto di new york, li propio li nella scrivania di quel presidente dal abito di 5000 $ e con il ferrarino parcheggiato in garage, si propio di quel dirigente che venderebbe la madre se ben pagato interessi qualcosa di voi piccoli e inutili che fate la guerra con la gente della vostra stessa patria;Nooooooooo.Lui in questo momento è al telefono con un tizo arabo a cui presta un centinaio di milioni di dollari per comprare armi droga e altro e magari si mettono daccordo sull'aumento del prezzo del greggio tanto decidono loro.
Scusa come dici tu protesti con bush, ignorante ma guarda lo so pure io che non ho studiato: 9 persone su 20 del governo bush sono ex petrolieri ed anche bush lo è quindi cosa spereresti di ottenere, Ti rispondo io nulla.
Penso che tutti voi destra sinistra centro anarchici etc non abbiate la minima idea di quello che stia succedendo di quello che sta dietro una multinazionale, di quello che sta dietro gli interessi sull'acqua, lo sfruttamento delle genti, il petrolio, la droga, le armi, il vaccino dell'aids etc.
Si lo so forse non sono un bambino dell'angola, forse non sono colto come Voi ma io sono stato li;No No li a genova sono stato in angola ho visto cosa significa la fame, si signori la fame vera che voi no potete neppure capire, la mamma che lascia morto di fame il propio bambino perche sa che se morisse lei nessuno baderebbe ai suoi 6 figli;I milioni di persone malati di aids; L'acqua che in italia non useremmo nemmeno per lavare i porci;La miseria mentale e lo sapete cosa è la cosa che mi fa piu rabbia loro i bambini non sono bestie sono essere umani come me come te no global che sprechi il tuo tempo a pestare un poliziotto chiedendo la pace, solo che tu no global stasera avrai un piatto e qualcosa da mangiare il bambino stasera non sa se morira di fame di aids di colera ma sa che non c'è la farà.
Perche signori non Vi svegliate non è così che si combatte la globalizzazione, Gli interessi sono troppo alti e quindi sono le persone di un certo livello che devo convincere gli sfruttatori non a non sfruttare (lo faranno sempre) ma a sfruttare in maniera umana.Politici gente che conta (bono u2 etc)che devono andare dai capi di governo e fare capire di cambiare rotta, Il compito di noi, gente che conta poco, e di stare vicino a colui che soffre, se è questo che vi preme veramente.
Allora tutti voi incvece di andare a genova mandate dei soldi a chi ha di bisogno andate a trovare il povero che vive nella Vostra citta aiutate chi ha bisogno, fate veramente qualcosa di utile per la nostra società e se propio volete portestare fate in modo di arrivare a chi veramente conta.
Mi alcune espressioni non perfettamente corrette ma questo è uno sfogo di una persona semplie che ha deciso di combattere l'ingiusto mondo di oggi non scagliandosi inutilmente contro i potenti della terra quello la lascio fare a chi puo ottenere dei risultati, ma stando vicino moralmente ed economicamente a chi di questa situazione sta soffrendo di piu: I POVERI DEL MONDO.
un bambino dell'angola (217.201.24.4) , angola

04/09/2002
Ina angola hanno la TV?
Una persona perplessa (62.11.1.138) , Vancouver

04/09/2002
Ma scusa di un messaggio cosi l'unica cosa che ti viene in mente è in angola hanno la tv?
Ma allora mi dai ragione che a tutti voi del problema non frega niente?
Comunque mi piacerebbe avere un commento reale a questo messaggio.
un bambino dell'angola (217.201.24.25) , angola

05/09/2002
Un commento reale: non possiamo correre sempre dietro ai problemi degli altri. In angola muoiono di fame? Meglio a loro che a noi; credo che se un giorno moriremo noi di fame, probabilmente non spenderanno un centesimo, loro. Stiamo distruggendo l'ecosistema, si rischia una (sacrosantissima) guerra atomica con l'Iraq... e tu mi parli dell'angola. Risolviamo prima i nostri di problemi, che ne abbiamo già molti. Poi un giorno penseremo ai loro, forse. Di certo, non mi verrà mai in mente di aiutare un paese in cui la gente crede in Allah, e dove credono nella guerra santa contro gli "infedeli". Si facessero gli affari loro (credo - o spero - che non sia il caso dell'angola, comunque. Mi riferisco soprattutto alla Nigeria e alla Somalia).
Una persona ancora più perplessa (62.11.16.194) , Vancouver

05/09/2002
Sacrosantissima guerra atomica con l'Iraq? Siamo tornati alle Crociate, aggiornate con i mezzi di sterminio di massa? Credo che ti sei bevuto il cervello, se mai l'hai avuto.....
A proposito, pro-memoria, gli islamici non sono mai venuti qui da noi a fare la guerra, siamo sempre stati noi ad andare a fare la guerra a casa loro.... Ma capisco che la storia non sia il tuo forte...
E dimenticavo anche: il catalogare l'Angola come un paese di gente che crede in Allah, come l'Italia un paese di gente che crede in Dio, ecc. assomiglia maledettamente ai discorsi di quell'omino coi baffi che diceva che il popolo ariano era superiore....
Ma forse tu ti riferisci solamente ai problemi di Berlusconi e Tremonti di far quadrare i conti, dopo aver promesso a vanvera e distrutto molto... Era tutto prevedibile. Beota chi gli ha creduto....

Prova a fermarti a pensare.... (80.116.73.42) , Fancoluer

07/09/2002
Ah si? Le tue parole mi ricordano molto quelle di un vecchietto con barba e capelli bianchi che porta una casacca color mimetico e che si diverte ad apparire su Al Jazeera. Quali moderne crociate? Dammi i dati!
Comunque hai dimostrato la tua vera faccia... tanto per la pace sei, ma comunque una sinistroide rimani. Quali guerre a casa loro? Adesso mi dirai pure che i due aerei che si sono schiantati sulle Twin Towers erano stati dirottati da Bush... mentre tu dici queste cazzate, quel maiale di Saddam Hussein se la ride, pensando che grazie a dei cretini pro-pace lui avrà salvo il culo! Beh te lo scordi. Nonostante quanto a te o a me possa piangere il cuore vedendo quei poveretti in Angola (o in altre parti del cazzo nel mondo) morire di fame, non potremo mai fare niente. Non possiamo andare avanti ad aiuti umanitari. Ricordati che l'Africa ci ha tolto miliardi e miliardi di dollari con cui potevamo finanziare ricerche contro l'inquinamento e contro le catastrofi che succedono nel mondo. Ma si vede che la coerenza non è il tuo forte. Quelli del tuo calibro credono a tutte le stronzate che Saddam & Co. raccontano al mondo. Ma quale embargo, quando quello stronzo invece di dare soldi al proprio popolo li spreca invadendo paesi vicini o costruendo armi chimiche?? Ma quale fame nel mondo quando i primi a strafregarsene dei popoli africani sono i loro stessi governi? Che siamo il pozzo di San Patrizio che tira fuori tutto per tutti, mentre quelli progettano di conquistarci (parlo dei mussulmani) e di convertirci alla loro religione? Credi che noi a casa loro potremmo fare tutto quello che quei maiali fanno a casa nostra? TI SBAGLI!! E' grazie a gente come te che ci troveremo sempre con la paura di nuovi attentati, facendo in modo che quei pazzi girino a piede libero. Basti pensare a quelli che dentro una nostra chiesa dicevano coe del tipo "qui verrà tutto giù", che sono stati subito rilasciati. Secondo te, se un occidentale dentro una moschea dicesse cose del genere, quelle bestie che cosa farebbero?
Ah, per finire: preferisco i 6 milioni del baffetto che i 20 del baffone. Sai a cosa mi riferisco, vero?

Ma fammi il piacere (217.159.1.68) , Baghdad

08/09/2002
Chiedo scusa Adolf! Non avevo capito bene il tuo pensiero....
Ora è tutto chiaro, limpido, lampante.
Noi siamo i buoni e tutto ci è dovuto, sterminiamo i cattivi, che sono pure sporchi e puzzolenti!!!!
Una nuova era nascerà!
Sieg Heil!!!!

Gibo (80.116.73.52) , Vezzano

08/09/2002
Scusa tovarish, mi stavo pulendo il colbacco e non ti ho potuto rispondere subito. Comunque finalmente ho capito, che i compagni come te appena capito i propri errori passano subito alle offese. Sapessi, quanto mi ha commosso il racconto del povero e piccolo bambino angolano indifeso... probabilmente più di Bambi (il che è tutto dire!). Pure io però come te mi aspetterei un commento un po' più serio. Ah, ammesso che fra un azione di guerriglia e l'altra tu ne avessi il tempo, sempre. Paka! Hasta la victoria siempre! El pueblo unido jamas serà vencido! Allah Akbar! Shalom! P.S. La stroria ricorda
Jasof (62.11.1.162) , Jalta

08/09/2002
No avevo notato la differenza fra "si scambiano reciprocamente volgarita perdendo di vista il reale problema dei giorni nostri: I ricchi sempre più ricchi i poveri sempre piu poveri." con "Credo che ti sei bevuto il cervello, se mai l'hai avuto.....", "Ma capisco che la storia non sia il tuo forte...". Mah, un giorno spiegherai forse le tue idee in maniera più esauriente (e magari più precisa). A meno che non eri a corto di cazzate (cosa che forse per uno con un quoziente intellettivo con paurose oscillazioni fra il 15 e il 17 è molto probabile). Ma fatti una canna, e vedrai che tutto andrà meglio!
Obig (62.11.1.162) , Città del Capo (Sud Africa)

09/09/2002
Mi fa piacere che mi abbiate risposto pensavo sinceramente a qualcosa di meglio ma effettivamente rileggendo i messaggi precedenti mi sono accorto che continuate ad insultarvi tra di voi e null' altro.
Mi sono stupito anche dell’ignoranza che serpeggia, è incredibile?
(una persona ancora piu perplessa):Il fatto che muoiano di fame è anche perche i paesi ricchi li sfruttano a dovere (dove pensi che finiscano le scorie radioative o altro) no ti assicuro non a segrate ma proprio li in angola.
Cosa centra Allah e la guerra contro gli infedeli, ignorante studia un po di geografia, l’anogla è un po sopra il sud africa.
Comunque l’agola era solo un’esempio per indicare tutti quei popoli che muoiono di fame.
Per te la carita cristiana è solo una bestemmia vero.Mi sembra giusto tu mangi e vivi da pashia e loro muoio di fame e tu cosa dici: fottetevi tutti.Bravo.TI ricordo che è proprio per questo motivo che il mondo oggi va così.
Un bambino dell'angola (213.255.45.249) , Milano

09/09/2002
(prova a farmi pensare):sono d’accordo con te il tizio di sopra sembra proprio quel tedesco con i baffetti ma non era morto?forse sarà un nipote!!!! (ma fammi il piacere):Ma cosa centra la politica, destra sinistra qui il problema è che ci stiamo autodistruggendo.Nel 2050 saremo 7 miliardi e dove cavolo ci mettiamo.I cinesi ora hanno deciso che devono crescere economicamente ed hanno creato una cappa di smog grande quando mezza europa che il vento porterà qui a breve (guardate il telgiornale)sconvolgendo il già precario equilibrio climatico.Noi ricchi che siamo il 10% delle persone consumiamo il 90% delle risorse quindi lascia perdere la politica e pensiamo a cose concrete.
Perche non puoi fare nulla?Di che non vuoi fare nulla!Io non sono una persona speciale ma qualcosa l’ho fatta!Aiuti e tu lo 0,2% del prodotto interno lordo lo chiami aiuto, ma lascia stare.
E come se tu prendi 50 milioni anno e dai ad un povero ogni anno 100 carte (100 mila) non è una miseria.
Ignorante ti ricordo che grazie all’africa ancora puoi respirare aria pulita (le loro foreste ci permettono di mantenere il clima a livelli decenti) comunque prima di parlare studia!!!!!!!!
Ma allora sei ignorante saddam sta da tutt'altra parte (sud africa è l'angola e da sadam siamo a nord) e forse non è mai stato li, ma perche mescolate le cose
6 bafetto 6 baffone.Guarda lasciamo stare non sono il tipo da insulti
Un bambino dell'angola (213.255.45.249) , milano

09/09/2002
(gibo):Grande gibo.
(Jasof):Perche non provi a commentarlo tu questo racconto
(obig):scusa ma non ti seguo.Storia ma cosa centra la storia.
Io almeno ci ho provato a spiegare le mie, e le tue?Ma riesci solo ad insultare.15, 17 rispetto a cosa.
Ti informo mio caro che il sottoscritto, ignorante di politica alla quale non si è mai interessato, ha una certa posizione sociale grazie a degli studi (ingegneria a palermo) e a tanti anni di sacrifici e non mi va di essere preso per cretino da un ragazzino che non ha niente di meglio da fare che insultare gli altri forse perche è la vita stessa che lo insulta giorno per giorno.
Un bambino dell'angola (213.255.45.249) , milano

09/09/2002
Ignorante sarai te: hai visto mai come cappero scrivi? Dopodichè vorrei farti notare che il primo a fare paragoni maliziosi e a passare alle offese sei stato te. Non posso inoltre capire come cavolo spartisci le religioni nel mondo: non è che se uno sta a sud allora non è mussulmano e che se sta a ovest (rispetto Greenwich) è cristiano. L'angola è sempre stato un paese a maggioranza mussulmana, nonostante da molti anni vi sia il comunismo (che appoggia l'ateismo) e la guerra civile (che causa migliaia di morti). Questo comporta che essendo essi mussulmani, e visto che credono nel corano, applicheranno per la maggior parte dei casi ciò che sta scritto nel corano: questo giustificherebbe la politica aggressionista che nascostamente essa pratica nei confronti di altri paesi africani. Ti ricordo che il concetto di guerra santa contro gli infedeli è scritta nel corano, e che non è una mia invenzione per giustificare l'aggressionismo autodifensivo del popolo americano: loro COMBATTONO gli infedeli (e ti ricordo anche che questo è un concetto più volte espresso da Saddam Hussein). Visto che loro vogliono la guerra (lo dimostrano gli attentati da essi compiuti anche prima dell'11/9) sta sicuro che l'avranno. Se invece loro opteranno per la pace e vorranno stabilire rapporti economici amichevoli con noi, sta sicuro che sarei il primo ad appoggiarli: prima di tutto perchè credo che le nostre conoscenze tecnologiche potrebbero aiutare il loro sviluppo; secondo poi perchè loro hanno in mano delle risorse incredibilmente importanti per il mondo occidentale. Il mio concetto quindi è il seguente (te lo riassumo): è inutile dare degli aiuti umanitari a un paese (a dei paesi) che in fondo ci sono ostili. Sai che cosa ci fa Mr. Saddam con i soldini che tu gli mandi? Finanzia ricerche per il raggiungimento delle conoscenze sufficienti ad ottenere arsenali atomici; costruisce laboratori abilmente mascherati per la costruzione di armi chimiche; finanzia ricerche per la coltivazione di ceppi batteriologici ALTAMENTE pericolosi destinati ad arricchire i propri arsenali batteriologici. La popolazione civile iraqena (purtroppo) è all'oscuro di ciò che fa il proprio ""presidente"", e non vede neanche un centesimo di ciò che noi gli passiamo come aiuti. Io quindi MI RIFIUTO di dare una mano all'Iraq. Ricordati che nel '91 soldati francesi (ovviamente legionari) entrarono a Baghdad e presero Saddam; fu solo il buon senso e l'onore di G. Bush padre a far si che sia ancora in vita, il tuo amato e intoccabile Saddy (va bene questo diminutivo o deturpa il nome del grande condottiero?). Ti lacio a riflettere: scommetto che passerai subito alle offese.
P.S. Dove hai studiato l'italiano: nel tuo bene amato Angola?
P.P.S. Io non sono cristiano (sono ateo)

Jasof (217.159.1.67) , Baghdad

10/09/2002
Jasof, Obig o Gibo o come cavolo ti chiami, hai una bella faccia tosta a dire che il "bambino dell'Angola" scrive male! Se tu sei l'espressione della cultura occidentale siamo tutti persi!
Di sicuro ci hai riservato la straordinaria sorpresa della tua cultura coranica, appresa probabilmente leggendo i dotti interventi di Borghezio sulla Padania o gli sproloqui di Gasparri.
Ti confesso che è molto noioso dover ripetere sempre le stesse cose, la pazienza la uso per insegnare ai miei figli piccoli, doverla usare per ripetere a persone che si suppongono adulte ed istruite cose banali ed universalmente note è frustrante e fastidioso.
Sappi comunque, saputello, che la Jihad (guerra santa) islamica è l'obbligo religioso di ogni buon musulmano di DIFENDERE l'Islam quando questo viene MINACCIATO di estinzione da parte dei suoi nemici.
Niente a che vedere con la aggressività nei confronti degli altri popoli (per inciso, "politica aggressionista" non esiste nella lingua italiana....).
Se stiamo ai fatti, vediamo una politica estera americana che bombarda allegramente i paesi musulmani, dall'Irak, all'Afghanistan, al Kosovo, mai il contrario. O che appoggia da oltre 40 anni un paese che ha invaso con i carri armati un altro paese, in disprezzo a tutti i trattati internazionali, e che un giorno sì e l'altro pure ammazza palestinesi come se fossero mosche.
O che considera l'America Latina come il cortiletto posteriore di casa, appoggiando più o meno scopertamente dittature sanguinarie e barbariche.
E la caccia al terrorismo non si fa radendo al suolo le città.
E le armi chimiche di Saddam non si ditruggono ammazzando 200.000 iracheni, per la maggior parte civili.
E se veramente si vogliono scalzare i dittatori, si cerca semmai di appoggiare, nel modo più possibile democratico, le opposizioni interne di quel paese. Gli oppositori di Saddam si vedono massacrati dal loro duce e bombardati dagli americani....
Ovvio che poi tutta questa gente, che si è vista portare via la propria terra, le proprie case, la vita di familiari, amici, parenti possa cedere alla rabbia ed in alcuni casi appoggiare individui altrettanto sanguinari che, però e guarda caso, hanno sempre le tasche ben piene di dollari....
Già, ma forse gli USA hanno altri validi motivi per comportarsi in questo modo, si dirà.
Quali, mi vien da chiedere? Saddam è ancora là, Osama e Al Quaeda pure, Milosevich è stato inviato all'Aja solo perchè lo ha voluto la Jugoslavia.
In realtà, gli USA hanno un disperato bisogno di un nemico, a scadenze periodiche, per rinnovare i propri arsenali e riemergere dalle crisi economiche interne. Tanto è vero che, in tempi precedenti al loro presunto "impazzimento", sia Saddam, che Osama, che Milosevich sono stati amici o complici degli americani. Che caso strano, vero?
E che caso altrettanto strano che nessuno di loro abbia pagato per i loro crimini, vero?
Per finire, evita di fare il piagnone sul fatto di essere stato offeso: quando si giustifica l'olocausto nazista, rispolverando vecchie tesi idiota-revisioniste di comparazione fra Hitler e Stalin, come hai fatto tu, lanciandoti nella tua personale caccia alle streghe, che lascia tutti indifferenti perchè a nessuno frega niente di Stalin, nè delle sue manie imperialiste, il minimo che puoi sentirti dire è che sei un imbecille.
Distinti saluti

George W. Bush (62.98.123.145) , Washington, D.C.

10/09/2002
Ti rendi conto che sei solo te a insultare? Io non ho usato neanche un'ffesa, mentre tu hai tirato in ballo me e la mia persona in modo pesante (cosa che mi ha turbato). Dico un'ultima cosa prima di lasciare stare (non vale la pena di parlare con uno come te - senza offesa - ): Saddam Hussein è un criminale, e tu che sei tanto sensibile dovresti stare vicino ai popoli che lui ha rovinato. Intere famiglie del Kuwait sono state sterminate in un modo terribile, per la sola colpa di avere il petrolio, materia che fa molto gola al ""presidente"" Hussein. Forse non sai veramente chi sono gli arabi, se addirittura difendi la Jihad (alla quale fanno capo gruppi terroristici RICONOSCIUTI DA TUTTI - Arafat in primis - ). Scommetto che comunque a un intellettuale di tendenza neo-hippy come te non possano interessare i 20 milioni fra kulaki, avversari politici eccetera di morti causati da Stalin, e gli 85 milioni di morti causati dal comunismo nel mondo. A voi di sinistra fa più comodo scrivere sui libri di scuola i 6 milioni di ebrei uccisi da Hitler.
P.S. Se non riesci a distinguermi, guarda gli IP

Jasof (217.159.1.67) , Baghdad

11/09/2002
No. E' molto più facile e comodo scrivere dei 100 milioni di morti per fame causati OGNI ANNO da un sistema capitalistico che arricchisce i ricchi e spolpa i poveri, anche se è una realtà talmente evidente e grande che qualcuno pensa bene di far finta di non vedere....
P.S.: è bella la trovata di "intellettuale di tendenza neo-hippy"! Veramente! Non sarei mai riuscito ad arrivare a tanto. Forse avrei bisogno di farmi tante canne come te... Bye

George W. Bush (80.116.73.151) , Washington, D.C.

11/09/2002
Basta, mi hai proprio rotto con le frasi regalate che scrivi su questo forum. Se sei tanto in pena per gli africani vai a fare volontariato in Congo o in qualche altro posto del cacchio. Sappiamo tutti e due che è inevitabile la povertà nel mondo. Se invece non ne sei convinto, chiama il tuo amico Saddam e chiedigli se ti fa un piccolo prestito per gli aiuti al terzo mondo: vedi dove ti manda a pernacchie. Altrimenti, chiedi a tutti i paesi "ricchi" di diventare comunisti, così vedremo tutto il mondo povero e tu sarai contento, perchè saremo come in Angola. Se altrimenti hai in testa qualche altra idea, per favore scrivila: così potrò farmi 4 risate.
Jasof (62.11.7.138) , Baghdad

11/09/2002
Basta, mi hai proprio rotto con le frasi regalate che scrivi su questo forum. Se sei tanto in pena per gli africani vai a fare volontariato in Congo o in qualche altro posto del cacchio. Sappiamo tutti e due che è inevitabile la povertà nel mondo. Se invece non ne sei convinto, chiama il tuo amico Saddam e chiedigli se ti fa un piccolo prestito per gli aiuti al terzo mondo: vedi dove ti manda a pernacchie. Altrimenti, chiedi a tutti i paesi "ricchi" di diventare comunisti, così vedremo tutto il mondo povero e tu sarai contento, perchè saremo come in Angola. Se altrimenti hai in testa qualche altra idea, per favore scrivila: così potrò farmi 4 risate.
Jasof (62.11.7.138) , Baghdad

13/09/2002
Mi scuso per avere causato questa "guerra" tra di voi.
Certamente non sarò bravo a scrivere come jasof (io sono un ingegnere non un filosofo), certamente non avrò una cultura islamica cosi vasta (jasof dall'alto della mia ignoranza mi sembri un po confuso sul concetto della Jihad).
Non confondere la religione mussulmana con gli invasati e fanatici che hanno stravolto i principi di una religione che seppure diversa dalla nostra (o dalla mia almeno) è pur sempre una religione.
COme immaginerai sono contro saddam e non penso (ma non ne sono sicuro)che gli aiuti umanitari arrivino anche a lui.
Cerca di interpretare meglio le parole jasof perche bush non sta difendendo la jihad come la intendi tu ma come è realmente cioè una difesa a costo della vita, quella di oggi non è la jihad ma solo terrorismo.
Come mai sei contro chi va a fare volontariato nei paesi bisognosi???PErche non vai tu?
Ma perche non la smettete tutti di insultarvi non serve a molto.
Il problema è complesso come complicata è una risoluzione anche solo parziale del tutto, è solo con l'unione, l'amore tra i popoli e la rinuncia all'avidità dei ricchi che arriveremo ad una soluzione.
Un bambino dell'angola (217.201.17.68) , MILANO

14/09/2002
Io non ho mai denunciato il concetto di Jihad che ho sempre trovato profondo e coraggioso, ma ritengo che un'arma così potente in mano a dei personaggi come gli arabi sia come la bomba atomica in mano a Hitler, per intenderci. Anche una pistola può non nuocere nessuno, se non c'è chi ci spara. E' indubbio che l'islamismo sia una grande religione; peccato che (come in ogni religione) ci sia qualcuno (in questo caso la stragrande maggioranza del mondo praticante) che la estremizzi. Con questo chiudo il discorso.
Jasof (217.159.1.68) , Baghdad

14/09/2002
Vedo che, come al solito non hai capito un cazzo e continui a mistificare la realtà....
Se la stragrande maggioranza del miliardo di musulmani che ci sono nel mondo predicasse la guerra santa, saremmo tutti già morti e sepolti da un pezzo...
Dovremmo dirgli grazie per il fatto che sono molto più tolleranti di noi e non vanno a radere al suolo le città per qualche pozzo di petrolio...
Ma è inutile, tanto non capisci...
(Fra parentesi, il concetto di Jihad non è nè profondo, nè coraggioso, è solo il dovere di difendere l'Islam quando viene minacciato di estinzione.... )

George W. Bush (80.116.73.226) , Washington, D.C.

15/09/2002
Mi fai veramente schifo, come persona, e come concezione della vita intesa come attività mentale (sempre se ci fosse). Bravo, io plaudo la tua persona. Bravissimo! Oramai è chiara una cosa: io ho le mie idee, e so per certo che altri ne hanno diverse. Perciò non te ne faccio una colpa, non ti preoccupare. Semplicemente non interverrò più su questo argomento, perchè so che è inutile cercare di discutere con un cretino. Discutere su questo forum non cambierà l'andamento del mondo.
Mentre io con tono (sempre) pacato cercavo di spiegare la mia idea a "Un bambino dell'angola", mi sono visto preso di mira da una cerchia di idioti che non sanno fare altro che rompere il cazzo a chi la pensa diversamente. Mi dispiace, ma mi sono stufato. Tenetevi le vostre puttanate in testa: ma un giorno (se riuscirete ad accorgervene) capirete ciò che io dicevo; e pure quanto siete deficienti.

Jasof (217.159.1.67) , Baghdad

15/09/2002
La metti sul personale e dimentichi le idee altrui. E' chiaro che è una posizione molto comoda, quella di fare la vittima. E contemporaneamente fai finta di non vedere le critiche che vengono rivolte al tuo modello di mondo. Se ti piace parlare e pensare solo con chi la pensa come te, mi scuso e non ti disturbo più, signor Pensatore Unico.
George W. Bush (80.116.73.189) , Washington, D.C.

15/09/2002
Io non ho mai dimenticato le idee altrui; ma sono stato costretto da personaggi come te a lasciarle in secondo piano.
Jasof (217.159.1.67) , Baghdad

20/09/2002
E' vero, non tutti i giornalisti o gli scrittori sono a cottimo....
A cottimo è l'informazione italiana in mano ad uno solo...
================================================================================================
Assedio al Tricolore
di Antonio Tabucchi
Il fenomeno dei naziskin, che percorre certe frange sociali di alcuni paesi, è sorvegliato con allarmata attenzione dalle autorità, dalle istituzioni, dalle forze dell'ordine degli Stati democratici europei. Ma cosa può accadere alle istituzioni democratiche se slogan, obiettivi e magari azioni concrete analoghi a quelli di queste frange trovano il loro punto di riferimento o di stimolo in rappresentanze governative di quegli stessi Stati, come accade in Italia?
Il 15 settembre, a Venezia, gruppi di secessionisti della Lega hanno manifestato contro la Costituzione e le istituzioni della Repubblica, convocati dal ministro per le riforme istituzionali di questa stessa Repubblica. Il paradosso, oltre che clamoroso, suscita allarme. Lasciando da parte qualsiasi giudizio sullo scioglimento del partito separatista basco «Batasuna» da parte del governo Aznar, che qui non interessa, possiamo comunque dire, istituendo un'analogia, che sarebbe come se il governo Aznar avesse scelto quale ministro delle riforme istituzionali spagnole un leader del partito Batasuna.
In Italia, di fatto, la situazione è questa: l'attuale ministro delle riforme istituzionali (che ovviamente non sarebbe tale senza l'assenso del presidente della Repubblica) è un secessionista furente che odia la Repubblica italiana e che gira con magliette recanti la scritta «Io sono contro Roma».
Quella Roma capitale d'Italia nel cui parlamento siede come ministro.
Nella gazzarra contro l'Italia organizzata a Venezia da un ministro della Repubblica italiana è accaduto un fatto inquietante non solo per quello che è stato fatto dai manifestanti, ma anche per quello che non è stato fatto dalle forze dell'ordine e da chi deve garantire le istituzioni repubblicane. La casa di una cittadina italiana, la signora Lucia Massarotto, che esprime il proprio attaccamento per il tricolore esponendolo alla finestra di casa, come peraltro invita a fare il presidente della Repubblica da quando è presidente della Repubblica, è stata assediata dai secessionisti della Lega in un mare di insulti volgari. A differenza degli anni scorsi, il suo tricolore era stavolta listato a lutto. E ce n'era il motivo: nelle piazze del Veneto non dei signornessuno, ma persone che ricoprono cariche politiche nella nostra Italia, urlavano frasi di incitamento di questo tipo: «Prendiamogli le impronte del naso e dei piedi» (il sindaco di Treviso Gentilini, riferendosi agli extra-comunitari), bestemmiavano «Sono preti del diavolo che vanno convertiti al Vangelo della Lega» (lo stesso sindaco all'indirizzo dei religiosi della Caritas o vescovi che aiutano gli extra-comunitari), esortavano «Bisogna fare come i gondolieri, buttarli in acqua» (l'onorevole Borghezio). Intanto, sotto la finestra della signora Massarotto, la folla leghista gridava: «Secessione, secessione»; «La bandiera italiana mettetela nel cesso»; «Abbiamo un sogno nel cuore: bruciare il tricolore». Sono parole lugubri e funeree, luttuose per tutti gli italiani.
L'assalto alla casa della signora Massarotto è raccontato con spavalderia nell'organo leghista La Padania del 17 settembre, da una specie di corrispondente di guerra che deve aver scambiato la signora Massarotto per il Viet-Nam. Così l'inviato racconta le imprese leghiste nel suo valoroso servizio dal fronte: «Nonostante le diffidenze dei vigilantes (Nota: nel linguaggio del corrispondente, la polizia di Stato) riesco a citofonare alla signora. “Sono un giornalista di La Padania, volevo sapere se era disposta a fare due chiacchiere con me, o mi fa salire oppure scende e andiamo a bere qualcosa insieme”». La signora gentilmente rifiuta. Il corrispondente di guerra: «Provo a convincerla che non ho nessuna intenzione di mangiarla. Niente da fare. Rimango diverse ore sotto il suo balcone. Torno a suonare il campanello. Mi risponde con fare gentile. Non mollo. Torno alla carica altre cinque volte. I poliziotti ridono. Provo a scavalcare il palazzo (Nota: non so cosa significhi «scavalcare il palazzo» il corrispondente di guerra scrive così), ma è troppo alto. Intanto i leghisti le gridano di tutto. Iniziano a riempire la casa di adesivi del Carroccio utilizzando una lunga asta metallica». Il valoroso inviato dimentica di riferire che un manipolo di marines della Lega è riuscito a «sbarcare» sul portone del palazzo dove abita la signora Massarotto prendendolo a calci e a spallate. Non sono riusciti a sfondarlo perché i cosiddetti «vigilantes» lo hanno protetto. Ma l'eroico corrispondente di guerra non ha finito la sua battaglia. «La manifestazione è ormai finita, il popolo leghista torna a casa. Credono che io stia per andare, ma si sbagliano. Torno al citofono forse per la settima volta. “Le lascio la bandiera della Lega. La esponga”».
Con questo ordine al suo ostaggio, l'inviato Girardin (è il nome del corrispondente dal fronte) torna nelle retrovie. «È domenica anche per me», conclude. È il riposo del guerriero. Lo attende il piatto nazionale: una polenta fumante.
«Ho un sogno nel cuore: bruciare il tricolore», si può tranquillamente gridare in questa Italia di oggi. È triste veder bruciare bandiere. Una bandiera non è un governo, è un Paese intero, con tutti i suoi cittadini, la sua Storia, il suo passato glorioso e inglorioso, le sue sofferenze, il suo bello e il suo brutto. Quando qualcuno, tempo fa, in una manifestazione pacifista, bruciò la bandiera americana, la stampa di Berlusconi, e ovviamente la stampa rimasta libera, giustamente deprecarono il fatto, seppure ciascuno dal suo punto di vista.
Infatti, dentro quella bandiera data alle fiamme non c'era solo il Viet-Nam, il golpe in Cile, il segregazionismo, i sostegni alle varie dittature militari dell'America latina e dell'Indonesia, l'amministrazione Bush. Ci sono anche Lincoln, lo sbarco in Normandia, Martin Luther King, la libertà di stampa. Ma dopo Venezia dalla stampa di Berlusconi, che è come dire praticamente tutta la stampa italiana, non si è levata una sola voce di biasimo per il vilipendio alla nostra bandiera. È una sorpresa amara, perché se è triste veder bruciare in Italia la bandiera di un altro Paese, è intollerabile che si bruci la nostra o si tolleri chi si propone di farlo. O che la si vilipenda, senza che gli autori del vilipendio non vengano neppure denunciati e possano, dopo il reato, andare a mangiare la loro polenta-premio. Nel '20 gli squadristi cominciarono così, inveendo, minacciando e assaltando in questo modo alcuni luoghi dell'Italia democratica di Giolitti con l'impunità che l'indifferenza delle Istituzioni italiane consentì loro. Nel '22 l'Italia non era più del democratico Giolitti, apparteneva a Mussolini.
A un giornalista che le ha chiesto cosa pensa di fare alla prossima manifestazione leghista, la signora assediata, rea di essere italiana, ha detto che sta pensando di chiedere rinforzi. La sua paura degli scalmanati è condivisibile, ma non è pensabile che altri cittadini italiani debbano supplire al vuoto delle forze dell'ordine laddove le istituzioni sono minacciate. E non c'è dubbio che esse siano più minacciate a Venezia che sulle coste della Sicilia, dove sbarcano (o affogano) i poveracci. I poveracci chiedono aiuto, non aggrediscono la Repubblica.
Ancor più sorprendente ho trovato il silenzio del presidente della Repubblica. Perché un episodio del genere, oltre che l'applicazione del codice penale, meritava un monito grave da chi deve difendere il simbolo delle nostre istituzioni repubblicane. Mi chiedo: gli elogi del tricolore, l'educazione al tricolore, tutti gli inviti a conoscere la storia del tricolore repubblicano, cos'erano dunque? E l'esortazione ad esporlo nelle nostre case, come succede in altri Paesi, a che scopo? Forse perché quattro leghisti in canottiera che passano sotto casa nostra prendano a pugni e calci il nostro portone e ci riempiano di insulti?

Salviamo l'Italia (80.116.73.104) , Reggio Emilia


Vai all'articolo

Firma


Citta'



Email




Anno VII - Dir. Editoriale G. Sonego
APERIODICO TELEMATICO
di Factotum s.r.l.

© 1995-2002 Giramondo
Factotum s.r.l.