Marte in cifre:
Distanza dal Sole:
1,52 UA
Periodo di rivoluzione intorno al sole: 687 giorni
Massa (Terra=1): 0,11
Raggio all'equatore (Terra=1):0,53
Dimensione apparente: 4-25 secondi d'arco
Periodo di rotazione all'equatore: 24,6 ore

Lune: 2

newsgroup

it.discussioni.varie
it.notizie
it.scienza.astronomia
it.societa


Marte 1
Marte 2

Dario Morgante

Mentre leggete queste righe il robot americano Sojourner se ne sta bighellonando su Marte dove per ragioni pubblicitarie si stanno dando i nomi dei personaggi dei cartoons ai rilievi montuosi.
Ed e' effettivamente ben condita di pubblicita' la missione Marte.
Pubblicita' per la Nasa, da un lato, e per l'amministrazione Clinton dall'altro. Perche' la Nasa prende i soldi dal governo federale Usa e quindi ci tiene a far bella figura (il suo
sito internet, con i dettagli della missione, spezzoni video, e file audio e' il piu' *in* della rete al momento) ed il governo federale Usa puo' tranquillamente rivendicarsi il suo ruolo di *leader mondiale* visto che guida la corsa alle stelle (come del resto aveva fatto Kennedy).
Dunque e' questa la corsa allo spazio. Uno degli strumenti del potere attuale. Un modo per gli americani di rivendicarsi il ruolo di nazione leader del mondo, dopo che la supremazia economica e' andata perduta a
favore del Giappone.
A mio parere anche un bel modo. Potesse essere sempre cosi'. La nazione leader e' quella che conquista lo spazio. E l'anno dopo e' quella che cucina meglio, poi quella con la migliore assistenza sanitaria, o quella
con le spiagge piu' pulite.
Purtroppo la corsa alle stelle e' maquillage. Gli Usa sono la nazione leader del mondo perche' hanno piu' armi, e piu' grosse, che fanno piu' male. Come gli ominidi nelle caverne, con le loro clave. E quegli ominidi
guardavano le stelle esattamente come noi. Ed esattamente come noi sognavano. Un futuro senza clave, si suppone.

CLICK E TORNI A GIRAMONDO
1996 Giramondo
PIANETA s.r.l.


MARTE, il nuovo spot firmato NASA-Clinton, la nuova frontiera del leaderismo americano.